Slider

DO – RÉ

CIOCCOLATINO

DO – RÉ

CIOCCOLATINO

Il cioccolatino prende il nome dal suo aspetto dorato e dalla nota più dolce secondo Rossini: il “Re”.

CURIOSITÀ

Nei momenti di calo di creatività, Rossini si rigenerava con il cioccolato. Ci piace immaginarlo seduto al fortepiano con uno spartito macchiato di Gianduia. Il nostro cioccolatino ha 5 righi di cioccolato fondente al 74% che rappresentano il pentagramma. La crema di gianduia dolce, farcisce le righe dove sono intrappolati, come note, piccoli frammenti di fave di cacao dal gusto amaro che, in bocca, esaltano le loro caratteristiche di sapori e profumi tanto care al Maestro. Amava gustarli a temperatura di circa 24°, dove il cioccolato inizia ad ammorbidirsi. Il cioccolatino ha una spolverata d’oro per celebrare le glorie musicali del compositore. Rossini lo avrebbe consumato con un liquore Visciolino tipico della valle del Metauro.

imm.fascia2b_home

INGREDIENTI

  • cioccolato fondente 74%
  • fave di cacao
  • crema di gianduia